La keyword (“parola chiave”) è alla base del funzionamento del motore di ricerca e, parimenti, è la modalità principale utilizzata dall’utente per esprimere la propria necessità di informazioni.

Le keyword possono essere raggruppate in due categorie:

Keyword long tail keyword costituite solitamente da 3 o più termini;

Keyword short tail: keyword costituite solitamente da 1 o 2 termini

Data l’intrinseca generalità e semplicità delle keyword short, sono le parole più usate per la ricerca sui motori, veicolando così un elevanto volume di traffico. Questa caraterristicha le rende fortemente inflazionate. Ecco perchè i siti consolidati, rispetto ai nuovi siti, performano molto bene le keyword short

Il volume di traffico veicolato dalle keyword long tail è, invece inferiore a quello delle keyword short. Gli utenti suano le keyword long quando cercano qualcosa di ben definito, oppure come raffinamento di una ricerca iniziale che non ha dato risultati.

Esiste un sottoinsieme di keyword long che sono in grado di veicolare uan buona quantità di traffico con potenziale redditività. Queste sono chiamate money tail.

La scelta delle parole chiave (keyword) da inserire nelle pagine web, appartiene alla strategia di scrivere contenuti rilevanti al fine di aumentare la propria recall e precison.

Una volta individuato in modo chiaro e preciso, un argomento specifico, si passa alla scelta delle keyword, basata sulla:

  • individuazione di una o più parole chiave principali in grado di descrivere con immediatezza il contenuto;
  • individuazione di un vocabolario controllato corrispondente all’argomento;
  • scrittura dei titoli delle pagine, facendo comparire le parole chiave primarie;
  • scelta delle prime cinquanta parole del testo, in cui è presente la parola chiave principale
  • limitazione di scrivere ripetutamente le parole chiave, per non generare keyword stuffing.

Una volta messi a punto i seguenti criteri, di fondamentale importanza è la distribuzione delle parole chiave all’interno del testo. I fattori che bisgona tener conto sono:

Densità delle keyword: Con questo termine si indica il rapporto tra il numero di parole chiave presenti nella pagina e tutte le altre presenti nella stessa. Il rapporto si misura in genere in percentuale. Si capisce che ciò che bisogna fare è un lavoro di estrema precisione; da un lato bisogna ripetere le parole chiave in modo da far aumentare la keyword density agli occhi dei motori di ricerca, dall’altro bisogna stare attenti che l’eccessiva ridondanza non renda il testo scomodo da leggere. Alcune linee guida attesta la keyword density attorno al 2% o 3%  (2 o 3 parole chiave su un testo di 100 parole).

Prossimità delle keyword: per prossimità s’intende la vicinanza delle parole chiave su cui ci si vuole concentrare sul posizionamento.

Prominenza delle keyword: per prominenza s’intende la posizione delle parole chiave, rispetto al contennuto della pagina. Esistono dei punti ben precisi dove le keyword posono ottenre una maggiore considerazione dagli spider: Nella parte più alta e bassa del codice